Grammatica

Aggettivi interrogativi ed esclamativi: tutte le regole da conoscere

Quali sono gli aggettivi interrogativi ed esclamativi? Ecco una guida accurata con esempi chiari per capire come utilizzarli al meglio in una frase in italiano.

Gli aggettivi interrogativi ed esclamativi

Aggettivi interrogativi: cosa sono e a cosa servono

Gli aggettivi interrogativi vengono utilizzati per indicare tre elementi rispetto al nome a cui si riferiscono:

  • l’identità di chi parla utilizzando chi;
  • la quantità di ciò di cui si sta parlando utilizzando quanto;
  • la qualità di ciò di cui si parla utilizzando quale;

Gli interrogativi sono quindi: chi (invariabile), quale, quali e quanto (declinato per genere e numero).
L’aggettivo interrogativo all’interno di una frase è facilmente riconoscibile dal segno di punteggiatura posto a fine frase, il punto di domanda.
Frasi con aggettivi interrogativi sono ad esempio:
Che cosa hai cucinato?
Quale film hai visto ieri?
Quante pagine del libro hai letto?

Gli aggettivi interrogativi

Gli aggettivi interrogativi vengono utilizzati per indicare tre elementi rispetto al nome a cui si riferiscono:l’identità di chi parla utilizzando chi;la quantità di ciò di cui si sta parlando utilizzando quanto;la qualità di ciò di cui si parla utilizzando quale;

Aggettivi esclamativi: come riconoscerli

Gli aggettivi esclamativi invece introducono un’esclamazione e sono ad esempio: che, quale, quanto ecc. È facile riconoscere le
frasi con aggettivi esclamativi perché hanno come segno di punteggiatura il classico punto esclamativo.
Ecco esempi di frasi con punto esclamativo e aggettivi esclamativi.
Che temporale! / Accidenti, quante pagine ho da studiare!

Gli aggettivi esclamativi

Gli aggettivi esclamativi invece introducono un’esclamazione e sono: che, quale, quanto ecc. È facile riconoscere una frase con aggettivi esclamativi perché hanno come segno di punteggiatura il classico punto esclamativo.

Leggi anche: Aggettivi dimostrativi e identificativi: cosa sono e come usarli in una frase in italiano

Aggettivi e pronomi interrogativi: qual è la differenza?

Il pronome esclamativo e quello interrogativo hanno le stesse forme degli aggettivi ma sostituiscono il nome all’interno della frase. I pronomi interrogativi possono avere forma diretta o indiretta (con o senza il punto interrogativo a fine frase). Inoltre i pronomi interrogativi possono avere diverse funzioni:

  • funzione di soggetto, come nella frase Chi è uscito di casa?
  • funzione di complemento oggetto, come nella frase Che cosa fai stasera?
  • funzione di complemento indiretto, come in A chi hai detto questa bugia?

I pronomi interrogativi ed esclamativi hanno la stessa forma, cambiano significato solo nella frase in cui sono inseriti. Utilizziamo sempre chi, che e cosa (invariabili), quale, quanto (variabili).
Frasi con pronomi esclamativi sono ad esempio: Quanto sei stata fuori! / Che fai!
Per creare frasi con pronomi interrogativi basterà quindi modificare il segno di punteggiatura a fine frase inserendo il punto interrogativo Che fai? / Quanto sei stata fuori?

Leggi anche: Gli aggettivi indefiniti: quali sono e come usarli in una frase

3.502 Commenti